È in arrivo la challenge "La compagnia dei freelance", in collaborazione con il fantastico team di ChiocciaLab.

Un percorso gratuito in cui potrai fare un check-up completo del tuo business: branding, posizionamento, mindset e pianificazione.
Uh sì, mi iscrivo!

Cosa vuol dire nerd e i falsi miti

24 Luglio 2022 | dalla categoria

Ho cercato la definizione della parola nerd sui vari vocabolari sparsi per il web, e sono uscite queste definizioni che, a parer mio, sono farcite di orrori che i romanzi di Lovecraft, in confronto, sono romanzetti rosa.

Dal Garzanti: "Giovane dall'aspetto goffo e insignificante, che sublima la propria condizione con una grande abilità e passione per computer e videogame; studente che ottiene buoni risultati grazie all'ostinata applicazione, ma non brilla per intelligenza; secchione."

Da Wikipedia: "Chi ha una certa predisposizione per la tecnologia e le attività che richiedono un certo impegno ed è al contempo tendenzialmente solitario e con una ridotta propensione alla socializzazione- Il termine è nato come dispregiativo, ma in seguito è stato reclamato in alcuni ambiti per definire una sorta di orgoglio e di identità di gruppo."

Treccani: non ha nemmeno la voce nerd e rimanda direttamente a "ludopatico".

Diludendo Treccani, diludendo.

Tutte decisamente INESATTE (per essere carinə).

Ma cosa vuol dire nerd allora?

Ecco una definizione fatta bene.

Da The Register: "Un intellettuale studioso, con un focus su un argomento o campo particolare.

I nerd sono orientati al 'successo' e concentrano i loro sforzi sull'acquisizione di conoscenze e abilità, su curiosità e cimeli".

La verità è che c’era molto pregiudizio sui nerd fino a una quindicina di anni fa.

Poi sono usciti un paio di prodottini che hanno convertito il mondo (Big Bang Theory e The Witcher, per citarne un paio); e il mondo si è lasciato convertire perché, oggi più che mai, ha bisogno di leggerezza e fuga dalla realtà.

E quale cosa migliore, se non rifugiarsi nelle meccaniche del gaming e in mondi fantastici?

Perché poi, in fondo, essere nerd è la capacità di catapultarsi in mondo immaginari, è creatività, è passione, è il piacere della scoperta.

Tuttavia, ci sono ancora degli stigma da sradicare sull'essere nerd.

Tipo:

Non è vero che siamo antisociali. Spesso un buon nerd gioca in gruppo o si apre un canale Twitch per giocare in compagnia. I giochi da tavolo in solitaria vi assicuro che dopo un po’ diventano noiosi...

Conosco delle super nerd gnocche e per niente insignificanti, tipo quelle due pazze di Bouquet of Madness, o ancora la fighissima Kafkanya (ma se vai su Twitch ne trovi molte altre).

Che non brilliamo per intelligenza, non ve lo spiego nemmeno. Pregiudizio assolutamente gratuito e senza senso. Peraltro che i secchioni ora siano diventati poco intelligenti mi sembra un volo pindarico, cara Garzanti.

Quando si pensa al mondo nerd si pensa al gaming, ai fumetti e ai cosplay.

Ma essere nerd è molto di più.

Se collezioni libri a sfare, probabilmente sei nerd.
Se ti stai intrippando con gli NFT, probabilmente sei nerd.
Se ti sei datə all’idrocultura sul tuo terrazzo di casa e passi le giornate a guardare video tutorial su Youtube, sei fottutamente nerd.

Ciao! Mi chiamo Alessia e sono una covatrice digitale di freelance.
Se non ci conosciamo ancora, ti invito a leggere la mia storia qui.
Se vuoi essere aggiornatə sui prossimi articoli, iscriviti alla newsletter qui sotto!
® Chioccia Digitale di Alessia Lobascio | Personal brand designer
P.I: 02643340066 | Fatto con ❤ e WordPress, il CMS più figo che ci sia | Credits
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram